Informativa breve per EU cookie law

Stiamo utilizzando i cookie per darvi la migliore esperienza sul nostro sito. I cookie sono file memorizzati nel browser e sono utilizzati dalla maggior parte dei siti web per personalizzare l'esperienza web. Continuando ad utilizzare il nostro sito web senza modificare le impostazioni, l'utente accetta di utilizzare i cookie, alcuni dei quali potrebbero essere gią stati installati per garantire il funzionamento essenziale. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedi la nostra privacy policy.

Utilizzando il nostro sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
    maggiori informazioni

 

LE PERSONE AL POSTO DEI PARTITI
QUESTA VOLTA SI PUO’
QUESTA VOLTA SI DEVE

Il candidato sindaco

 

ROCCO POMPEO
Insegnante - Presidente Fondazione Don Nesi

 

Rocco Pompeo
r.pompeo@montevaso.it

Via E. Rossi 62 - Livorno 57125 - cell.  339.2995016 (anche Whatsapp)
rocco.pompeo@percastellina.it

Fondazione Nesi   via Giorgio La Pira, 11 - 57121 Corea  Livorno -
www.fondazionenesi.org   -   é-mail:  fondazione@fondazionenesi.org
Centro Studi per la Nonviolenza    via Giorgio La Pira, 11 - 57121    Livorno
 é-mail:  centrostudinonviolenza@nonviolenti.org    

Nato a Muro Lucano (Pz)  il 21/10/1944, ha compiuto gli studi universitari a Pisa, conseguendo la Laurea in Filosofia.
Ha insegnato Storia e Filosofia nei Licei statali dal 1968 al 1996. E' stato impegnato dal Ministero della Pubblica Istruzione quale docente formatore nei corsi abilitanti nazionali.
Ha promosso, organizzato, e svolto, anche come relatore o docente, incontri, convegni, e seminari a Livorno ed in varie città italiane, pubblicando saggi, materiali di formazione, relazioni, ecc.
Ha collaborato a quotidiani e riviste, fra cui "Scuola e politica", "Riforma della scuola", "Scuola e Città", "Problemi d'oggi", " Il Focolare ", "Dimensioni", "Lega dei Socialisti", "Nuova Polizia", "Sinistra Unita", "L'Indicatore", "Il Tirreno", "La Nazione".Entrato alla Casa dello Studente del Villaggio Scolastico di Corea a Livorno,  negli anni '60 e '70 è stato collaboratore primario del fondatore e direttore don Alfredo Nesi, soprattutto per la programmazione e la conduzione degli "Incontri di Corea", dei quali assume per lungo tempo la presidenza, e la cura editoriale dei relativi Quaderni, come per le attività di formazione che hanno portato  poi  alI' Istituzione Scolastica Sperimentale "Nicola Pistelli", della quale è stato componente del Comitato Scientifico. Ne ricava una dimensione ed una esperienza  di  religiosità laica. E' incaricato, in particolare, della formazione degli operatori socio-educativo-culturali nel territorio e per l' educazione degli adulti. Assume la funzione di formatore degli operatori  nel "doposcuola" di Corea, svolgendo l' impegno di coordinamento dei formatori di vari doposcuola in Italia, curando a tal fine una pagina della pubblicazione settimanale "Il Focolare " edito a Firenze.Dalla collaborazione diretta con Aldo Capitini deriva attenzione ed impegno per i temi dell'obiezione di coscienza, della nonviolenza, della difesa popolare nonviolenta, e del servizio civile, della ripresa del liberalsocialismo e del federalismo unitario. Ne ricava una dimensione ed una pratica di laicità religiosa. Partecipa successivamente alle attività del Movimento Nonviolento, della Lega per l'obiezione di coscienza, del Movimento per la pace, della Lega per il disarmo unilaterale, e sostiene la campagna  OSM ( obiezione alle spese militari ). Autore  di molti scritti, interventi e relazioni in Incontri e Convegni con relative pubblicazioni.
Ha svolto su tali tematiche attività di studio, di intervento, di formazione in varie parti d' Italia, in particolare per gli Enti movimenti ed Associazioni assegnatari di obiettori di coscienza al servizio militare ( Comuni, Movimento Nonviolento, Caritas, ARCI, ecc. ).Avvia e sviluppa un intenso lavoro comune con Tristano Codignola , fino alla sua morte. Ne ricava un impegno continuo per la politica, ed in essa della centralità della persona. Autore nel 1985 di : Tristano Codignola: i nessi etica/politica e socialismo/libertà.  E' dirigente sindacale nazionale del settore scuola e membro della Commissione Scuola della direzione del PSI dal 1969 al 1976. Ha partecipato al gruppo di lavoro per la definizione e la stesura dei Decreti Delegati per la scuola. E' fra i protagonisti del Movimento del ' 68 a Pisa con a carico 2 processi di rilievo nazionale, e rappresenta il movimento studentesco italiano al Congresso Internazionale della Gioventù del 1968 a Bonn, svolgendovi l'intervento di delegazione, e partecipando per il triennio successivo al Coordinamento Internazionale degli Studenti .
 
Esponente della Sinistra Socialista di Lombardi-Santi-Codignola,  viene eletto nel 1975 consigliere comunale nelle liste del PSI a Livorno, e ricopre  l' incarico di Assessore. Rieletto nel 1980, in opposizione al craxismo espansivo, nel 1981 firma l'Appello ai militanti promosso da Codignola ed Enriques Agnoletti, che porta all' espulsione dal PSI di Craxi ed alla formazione della Lega dei socialisti, di cui è eletto  Coordinatore Nazionale. Fonda e dirige dal 1981 al 1988  il mensile "Lega dei socialisti". E' tra i fondatori del trimestrale Dimensioni , assumendone il coordinamento editoriale.Ha fondato, nel 1978, a Livorno il Centro Aldo Capitini per la pace e la nonviolenza, del quale ha assunto la presidenza. Nel 1981-83 avvia e coordina il Movimento Nazionale delle Autonomie Locali per la Pace, il cui risultato di maggior rilievo saranno le delibere comunali di denuclearizzazione territoriale: svolge per conto di varie istituzioni ed associazioni incontri e seminari, rivolti soprattutto ad operatori di Enti Locali.Nel 1984, in opposizione al nuovo Concordato, fonda  la Lega per la laicità della Scuola e dello Stato, e ne viene eletto presidente.Sviluppa un lavoro unitario con il PCI di Berlinguer degli anni 1981/1984 per la costruzione di una  sinistra unitaria, pluralista, ed espansiva. Nel 1985 viene rieletto consigliere comunale a Livorno come indipendente nelle liste PCI, e assume l'incarico di Assessore ai Lavori Pubblici e alla Casa, che lascerà dopo pochi mesi nel 1986 per forti contrasti di merito e di metodo, in primo luogo sulla questione morale. Elabora e presenta proposte per le nomine pubbliche, per l'istituzione del Difensore Civico, per gli incarichi professionali esterni, per gli appalti. Autore nel 1987 di : Questione morale questione istituzionale e democrazia .
.
E' stato per gli anni 1991/1993 condirettore  e docente  della Scuola Superiore di Formazione Politica "Nicola Pistelli" di Vallombrosa e di Livorno, fondata da don Nesi.E’ tra i fondatori del Movimento Giannini/Democrazia Aperta. E’ eletto vicepresidente vicario del presidente M. S. Giannini.  Autore nel 1993 di :  per la Democrazia Aperta /rinnovare lo Stato, ricostruire il paese, la relazione politica e programmatica del movimento. Collabora per vari anni con Massimo Severo Giannini , in particolare per le tematiche delle riforme istituzionali e del riordino della pubblica amministrazione. E’ richiesto quale consulente dal Ministro Cassese, nel corso del governo Ciampi.Nel 1997 è fra i promotori del Progetto PRISMA ( Progetto per la Rivalutazione de .ll' Insegnamento e dello Studio del Mondo Antico )Dal Congresso del Movimento Nonviolento del 1999 viene chiamato a far parte del Coordinamento Nazionale. Già per più anni responsabile della sede territoriale di Livorno del Movimento Nonviolento, gli è stata affidata la titolarità e la responsabilità del Centro Studi per la Nonviolenza, istituito dal Movimento Nonviolento.Ha promosso nel 2003, alla scomparsa di don Alfredo Nesi, la costituzione a Livorno, nel Villaggio Scolastico del quartiere Corea, dell' Associazione "don NESI/Corea - Centro di Orientamento Ricerca per l' Educazione Aperta ",impegnata  alla ripresa di un lavoro di promozione socio-culturale nel quartiere Corea di Livorno, in particolare con il servizio gratuito del Doposcuola.
Attualmente  è Presidente della Fondazione Nesi., che opera con la partecipazione ed il concorso degli ex della Casa dello Studente, e dei moltissimi aderenti, da tante parti d' Italia,  alla Rete degli amici di don Nesi e della Corea, e con una rinnovata promozione degli Incontri di Corea, e dei relativi conseguenti Quaderni..
Autore  di più saggi ed interventi di studio su : La figura e l’ opera di don Nesi.

Incarichi amministrativi ed istituzionali
Ha svolto l'incarico di Assessore al Comune di Livorno.
E' stato Presidente dell' Associazione Intercomunale dell' Area livornese, comprendente i Comuni di Livorno, Collesalvetti, Fauglia, Lorenzana, Orciano.
E' stato membro della Direzione Nazionale della Lega delle Autonomie Locali.
Per incarico del Comune di Muro Lucano, della Provincia di Potenza e della Regione Basilicata ha elaborato il progetto della Fondazione Culturale  "Numistrum".
Ha partecipato alla realizzazione del Parco Eolico di Monte Vitalba a Chianni(PI) in quanto amministratore della Tenuta Agroforestale Montevaso  proprietaria dell'area di realizzazione del Parco

 

Sito internet ufficiale della LISTA CIVICA
DEMOCRAZIA APERTA - PER CASTELLINA, CON CASTELLINA

sede: via Trieste - Castellina M.ma (PI)

contatta il candidato sindaco Rocco Pompeo:
cell. 339.2995016 (anche Whatsapp) - rocco.pompeo@percastellina.it

https://www.facebook.com/DemocraziaApertaCastellina/